Contattaci

NEGLI UFFICI SI RESPIRA UNA DIFFUSA NEGATIVITA’

Milano, 15.03.2017

Una diffusa negatività sta prendendo il sopravvento nelle imprese, come dimostra la ricerca commissionata da Sharp su nove paesi europei: il 64% degli impiegati dichiara infatti di avere un atteggiamento negativo in ufficio, a causa dei metodi di lavoro obsoleti che causano malumori e scarsa motivazione.

L'indagine condotta su più di 6.000 impiegati europei ha rivelato che il 28% ha descritto l’ambiente di lavoro poco stimolante, o persino “triste”, e "opprimente" Il 34% degli impiegati sostiene che l’ufficio sia tranquillo e il 15% lo ha descritto come noioso. Solo il 19% descrive il luogo di lavoro come stimolante.

Alla domanda sul motivo per cui l’ambiente di lavoro viene descritto così negativamente, il 28% ha dato la responsabilità a metodi di lavoro obsoleti e frustranti, mentre il 31% sostiene che viene speso troppo tempo per noiosi compiti amministrativi e il 20% sostiene che tutti comunicano tramite e-mail, invece di parlare.

La tecnologia sul posto di lavoro è stata identificata come un punto debole, con poco meno della metà (44%) degli intervistati che la descrive come restrittiva. L’impiegato europeo si sente frustrato in media tre volte al giorno a causa della tecnologia sul posto di lavoro –  il 26% ha fatto finta che il dispositivo fosse rotto per non utilizzarlo, mentre il 39% dichiara di utilizzare in ufficio i suoi dispositivi personali.

I Millennial (giovani impiegati nati dopo il 1982) che non hanno mai lavorato senza Google, hanno più probabilità rispetto alle altre fasce di età di dire che si sentirebbero più motivati se il loro ufficio avesse una tecnologia aggiornata (39%). Di questi, la metà a volte preferisce evitare l’uso della tecnologia nel proprio ufficio perché è troppo complicata e la metà preferisce usare i propri dispositivi personali.

Carlo Alberto Tenchini, Direttore Marketing di Sharp Electronics Italia, commenta così: "Fare in modo che tutti i dipendenti siano motivati è importante per ottenere un ambiente di lavoro sereno e stimolante, con persone volenterose che svolgono bene il proprio lavoro. La tecnologia migliora la motivazione solo se è utile e facile da usare; altrimenti può essere demotivante o, peggio ancora, può causare frustrazione.

Entro i prossimi 10 anni, i Millennial saranno la maggior parte della nostra forza lavoro, è quindi importante che impariamo dai lavoratori più giovani a dare il benvenuto a nuove idee e nuove intuizioni, e a fornire una tecnologia per dispositivi di consumo più intelligente e facile da usare."

​​​​​​​Nota

Ricerca condotta su 6,045 impiegati di nove paesi europei (Francia, Germania, Regno Unito, Italia, Svezia, Polonia, Olanda, Repubblica Ceca e Ungheria)

Contatti

Ufficio Stampa Sharp Italia:

Francesco Stolfi - HDRA'  

Cristiana Graziosi - Ergon Com 
 

 

Social